dicembre 29, 2012

90 giorni dopo

Come promesso sono qui a pubblicare i risultati dell'applicazione, ed integrazione, delle semplici regole suggerite da il metodo di France Guillain. 
Arrivata al novantesimo giorno però, ho realizzato che i risultati raggiunti già dopo le prime quattro settimane erano degni di nota e, aggiungerei, anche strabilianti.
Mostrandovi i risultati ottenuti dopo soli 28 giorni mi auguro di invogliare alla lettura delle righe che seguono in cui vado a spiegare nel dettaglio i pilastri che sorreggono il metodo da me applicato.


Se state leggendo qui significa che vi ho fatto gola. Bene!
E ora "se avete la pazienza di seguirmi" passo ad illustrarvi i cardini.



SPORT
Come appreso dalla lettura del libro Il tuo corpo implora acqua,
e come già descritto in  un post precedente, per far sì che quel circolo vizioso si interrompesse la soluzione era molto più semplice di quel che sembrava: una camminata di almeno 1 ora (tempo minimo necessario per attivare l'enzima sciogli grasso).
Mi sarei potuta demoralizzare a dover affrontare un'attività faticosa, non essendo particolarmente allenata. Certo, magari col tempo mi sarei adeguata ma credo che iniziando in maniera graduale avrei avuto la possibilità di abituarmi man mano a questo nuovo stile di vita.
Quindi, per cominciare, una camminata di un'ora in simpatica compagnia si è resa davvero utile sotto tanti aspetti. Innanzitutto il movimento in sé,  il fatto di stare all'aria aperta ed anche la piacevole compagnia di amiche con obiettivi similari per non parlare poi degli effetti sull'umore. 
Il fatto di avere un contapassi (attrezzo utile ma di certo non indispensabile) ha permesso di controllare i progressi di giorno in giorno, rendendomi consapevole e qualche volta un po' tronfia dei miglioramenti ottenuti rispetto alla volta precedente.
Vediamo nello specifico come sono riuscita a spalmare l'attività nell'arco della settimana: 1 giorno alla settimana il corso di yoga mentre per 3 volte alla settimana  la camminata di un'ora in compagnia.
Mi permetto di far osservare che per tre giorni alla settimana, per impossibilità, non ho fatto attività di alcun tipo, immagino quindi che se fossi riuscita a fare movimento per tutta la settimana avrei avuto risultati anche più incredibili.



ACQUA
Mi trovo nuovamente a citare Il tuo corpo implora acqua.
La regolazione dell'acqua, come descritto nel libro, va a lavorare in sinergia con l'attività fisica quotidiana. 
L'acqua assunta in modo corretto non è finalizzato al dimagrimento, consente altresì di ottenere effetti benefici a tutto tondo per una salute migliore.
Come detto, non è sufficiente bere acqua quando sentiamo la sensazione di arsura perché in questo stadio è già in atto uno stato di disidratazione. Pertanto, per evitare la disidratazione e per far sì che diventasse automatico assumere acqua in modo corretto mi si è reso necessario "pianificare" (passatemi il termine) i bicchieri di acqua assunti nell'arco della giornata.
Nuovamente, i benefici ottenuti da questa piccola modifica inserita consente di avere anche altri vantaggi sulla salute, la maggior parte dei quali sono facilmente intuibili (e comunque descritti ampliamente nel libro).


BAGNI DERIVATIVI
A mio avviso, questa parte non necessiterebbe nemmeno di troppe spiegazioni avendone già parlato -qui e in altre sedi- in modo dettagliato sia sulla pratica in sé che sugli effetti.
Al momento pratico i bagni derivativi nel modo "classico", per così dire, avvalendomi di una pezza di cotone e del bidè: praticati tutti i giorni per un tempo di 20 minuti consecutivi (io ho scelto la sera prima di coricarmi). Non escludo però di acquistare in futuro le poche de gel ideate dalla Guillain (in quanto trovo siano le più economiche che ho trovato in commercio ed ovviamente nate appositamente per questo scopo).
L'aiuto dato dai BD consente, fra le altre cose, di eliminare le tossine più rapidamente. In particolare, a me è capitato di avere nei primi giorni delle manifestazioni cutanee (piccoli brufolini) un po' sparse sul corpo che continuando nella pratica ho visto sparire completamente migliorando l'aspetto della pelle (e non solo!).
Nell'immediato, ho osservato anche un altro importante fatto: mi ha regalato un maggior relax ed un sonno più profondo.
Anche in questo caso, l'inserimento del BD è stato fatto gradualmente cominciando con 10 minuti al giorno per poi aumentare di qualche minuto di settimana in settimana fino ad arrivare ai 20 che attualmente faccio.
Venti minuti al giorno non sono nulla di fronte al tanto tempo che riesco a sprecare, certe volte, in intuitili sciocchezze. E' solo una questione di scelte, come decidere di impiegare il proprio tempo.


ALIMENTAZIONE
Un corretto stile di vita si basa, ovviamente, anche su un'alimentazione sana e corretta. Provate a mettere un tipo sbagliato di carburante nella vostra auto e vedrete che non risponde ai comandi come dovrebbe. 
Tra le "proposte alimentari" di France Guillain ho scelto di far diventare il fulcro, il vero fondamento il miam-Ô-fruit -fruit.
Rimando invece il pasto a 5 elementi a quando mi saranno meno sconosciuti certi meccanismi.
Consumo il miam a colazione, ma mi capita spesso di prepararmelo per pranzo (cioè o a colazione o a pranzo, non per entrambi i pasti lo stesso giorno). Chiaramente, nei giorni in cui rappresenta il mio pranzo, non salto affatto la colazione ma la realizzo in modo più leggero (come un orzo solubile -che adoro- e un paio di biscotti ai cereali).
Se invece lo consumo a colazione, a pranzo scelgo ,per esempio, un modesto piatto di pasta integrale condita con verdure oppure verdure accompagnate da una proteina (uova, formaggio, carne o pesce) condite con un cucchiaio di olio extra vergine di oliva e uno di limone. La sera non disdegno anche il minestrone di verdure, qualche volta con l'aggiunta di cereali come farro, orzo o altro ancora.
E' sembra un bene, per facilitare la digestione, cominciare i pasti (in particolare quelli che comprendono la cottura semplice dei cibi) con un vegetale crudo: io ho scelto la carota. Ne ho sempre disponibili, ne gradisco il sapore e la croccantezza.



Come scritto da France Guillain è preferibile nutrirsi secondo i modi da lei suggeriti almeno cinque giorni alla settimana. Questo mi ha permesso di poter uscire a cena con gli amici, di tanto in tanto, senza troppi sensi di colpa. Ovviamente, quando possibile, cercando di non nuotare in una piscina di lasagne.

Oltre a veder diminuiti i centimetri laddove vi era un'eccessiva concentrazione ho notato un miglioramente nell'umore e della qualità del sonno, nell'aspetto della pelle, una più accentuata regolarità intestinale e molto altro ancora.
Ed anche, quando indossata la giacchetta della bambina diligente, organizzare in anticipo i pasti che avrei consumato nell'arco della settimana mi ha permesso di fare una spesa mirata che ha comportato una diminuzione degli sprechi, sia in termini di cibo che in termini di denaro.




Vorrei precisare infine che non sono un medico e non è mia intenzione improvvisarmici.
Ho testato su me stessa quanto appreso dall'attenta lettura dei libri descritti in questo blog (invito nuovamente a fare riferimento direttamente alle fonti).
Specifico anche che chiunque, leggendo le mie righe, intenda iniziare il cammino da me intrapreso, lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità.

3 commenti:

  1. ciao, volevo chiederti se all'inizio hai notato un aumento di peso. Ho letto del libro dei bagni derivativi che l'autrice dice proprio che all'inizio può verificarsi un aumento di peso. Io pratico i bagni derivativi da 8 giorni ora e la colazione con il miam-o-fruit solo da tre giorni (i pasti a cinque elementi ancora no...ma appena mi arriva il libro del metodo inizierò). Ho notato dei brufoli anche sulle braccia, il risveglio di un eritema ostinato sulla caviglia sinistra ( è un eritema che va e viene), il peso non varia di molto ma tende ad aumentare più che diminuire. L'unica cosa "positiva" è l'assenza di stipsi.

    grazie se mi risponderai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, posso solo portare la mia testimonianza che in realtà vedo coincidere con molte altre.
      innanzitutto, nell'immediato assumendo il miam e praticando i BD quello che si osserva è una sorta di "depurazione" dell'organismo che spurga verso l'esterno. può quindi capitare di avere un'esplosione di foruncoli sul viso, ma questo perché il nostro organismo non era "pulito". diciamo che all'inizio è davvero come se si facessero le pulizie di primavera, le reazioni cutanee che si palesano non sono che proporzionali a quanto c'era dentro di noi da sistemare. a me in genere dopo qualche giorno/una settimana vedevo sparire le reazioni cutanee che a loro volta lasciavano spazio ad una bella pelle (che ricordiamoci, così dentro così fuori).
      per quanto riguarda il peso, non so aiutarti. nel senso che la pesapersone che ho in casa la uso per pesare il bagaglio quando devo viaggiare. due spunti di riflessione: innanzitutto io tendo a preferire il metro da sarta per valutare i cambiamenti. la bilancia sarebbe interessante se diversificasse informazioni tipo massa grassa, magra e ritenzione idrica ... allora in questo caso potremmo avere un'informazione completa. ma una normale pesapersone (quanto meno la mia) mi fornisce solo il peso totale. ma il muscolo pesa molto di più della massa grassa per cui avviene una sorta di piccolo inganno pesandoci con una bilancia normale, mente con un metro si avverte il cambiamento. il secondo punto di riflessione è che se uno dei tuoi obiettivi è quello di tenere sotto controllo la forma fisica cerca di calibrare in modo coerente, con il miam, anche il pranzo e la cena

      Elimina
  2. Ti ringrazio davvero per avermi risposto sia qui che in mail. Sicuramente non ho intenzione di abbandonare il metodo nonostante le iniziale, scomode e inaspettate reazioni del fisico. Tuttavia, bisogna anche dire che a livello mentale e di pancia ho riscontrato dei miglioramenti già da subito. Vediamo fra uno o due mesi cosa succederà...

    Grazie ancora!!!

    RispondiElimina

ho reso possibile lasciare un commento anche a coloro che non hanno un account google o blogger ma, non amando particolarmente i messaggi da "Anonimo", vi prego di firmarvi